Nvidia Tegra 4: ecco il SoC Quad Core Cortex A15 del futuro

Sembra inutile voler distogliere lo sguardo da quel di Las Vegas, visto che tutto il mondo non fa che parlare d’altro. La nuova frontiera dell’Hi Tech si avvicina sempre più, pronta a deliziare e stravolgere ogni nostro qualunque vecchia aspettativa grazie all’adozione ed all’offerta di nuove features e performance mai viste ne pensate prima.

Il palco dello strepitoso evento Hi Tech denominato CES 2013 (Consumer Electronic Show) freme sempre più, al passare di ognuna delle ultime 24 h che ci separano dall’apertura ufficiale. Le indiscrezioni non fanno altro che alimentare una grossa fiamma che illumina tutto il web, pronte a diventare verità in men che non si dica.

Molti colossi che prenderanno parte a tale meraviglioso evento, però, non sembrano riuscire a fermare il filtraggio di informazioni, riempiendo il web di info ufficiali riguardanti le creature che prenderanno vita, in maniera ufficiale, tra appena 24 ore.

Il primo focus di oggi lo dedico ad una delle case produttrici che ci permette di godere della nostra attuale splendida esperienza mobile, pronta ad arrivare ad un nuovo step evolutivo grazie alla presentazione del degno successore al mitico SoC Nvidia Tegra 3.

Come recita il titolo, infatti, la nota azienda produttrice Nvidia sembra essere pronta a deliziare la nuova esperienza mobile della prossima generazione del Mobile Hi Tech del 2013 con l’evoluzione naturale del primo SoC Penta Core. Vi presento, in anteprima mondiale, il SoC del futuro, il prestigioso Nvidia Tegra 4.

L’azienda è stata lieta di definire tale creatura “il processore per dispositivi mobili più veloce al mondo” grazie all’adozione di ben quattro velocissimi core Cortex A15, molto più performanti dei quattro core Cortex A9 adottati nel precedente Tegra 3.

Ad un processore Quad Core così prestigioso verrà accoppiata una GPU a 72 core, l’unica in grado di regalare un’esperienza gaming paragonabile a quella offerta dalle console di ultima generazione. Secondo le prime stime, infatti, tale GPU vanta una potenza di calcolo 6 volte superiore rispetto al Tegra 3, merito del processo produttivo a 28nm.

A completare l’opera ci pensa la completa compatibilità con lo standard 4G/LTE e la presenza del famoso “core companion”, il core dedicato al risparmio di energia che si attiva quando non viene richiesta una potenza di calcolo eccessiva. Che ve ne pare? Pronti per una nuova esperienza mobile?

Autore

Nessun commento

Lascia un commento