Asus Qube: ecco come sarà il futuro delle Google TV

La splendida era tecnologia in cui viviamo è lieta di ricordarci, ogni giorno, che l’Hi Tech non è altro che un mondo ingegneristico per soddisfare completamente tutte le voglie ed i bisogni che un utente può avere nell’arco della giornata. Sono molteplici i bisogni soddisfatti ogni giorno dai nostri device, pronti a tutto pur di deliziare la nostra esperienza Hi Tech nonché la nostra voglia di mobile.

A tener le redini di questo impressionante sviluppo tecnologico c’è sempre lui, il magno leader mondiale dell’informatica, il colosso di Mountain View Google, capace di deliziarci ogni giorno con servizi sempre nuovi e gratuiti. Sono lieto di rinfrescarvi la memoria con alcune delle chicche di tale colosso più famose e richieste in tutto il mondo:

  • Google Chrome: il browser più veloce al mondo,
  • Android: il sistema operativo mobile più performante al mondo,
  • Google Play: i servizi dedicati agli acquisti, 
  • Google Plus: un vero e proprio social network,
  • Google Drive: servizi di Cloud Storage gratuiti che prendono vita dai suoi server, 
  • Nexus: l’elite Android più invidiata al mondo.

Presto ad aggiungersi a questa prestigiosa lista dei desideri, farà capolino la nuova meravigliosa Google TV! Si tratta di un nuovo entusiasmante servizio che vedrà Google come un vero e proprio operatore televisivo, capace di deliziarci anche in questo campo, come ha sempre fatto sino ad ora.

Secondo uno dei produttori Hi Tech più importanti al mondo, il noto colosso taiwanese Asus, le Google TV potranno essere contenute in un piccolissimo concentrato di tecnologia grande tanto quanto una pen drive. Diversamente da quanto ha fatto Sony con il suo Set-Top-Box, Asus vuol puntare tutto sul piccolo e sulla completa portatilità.

Il colosso taiwanese è stato lieto di dare un nome a questa splendida tecnologia che ci accompagnerà nei prossimi anni di TV intelligente. Si tratta di Qube, un super concentrato di tecnologia animato da un processore dual-core Marvell Armada da 1,5 GHz accoppiato al miglior sistema operativo mobile al mondo, Android.

Secondo le ultime indiscrezioni, non mancheranno neanche le app native tipiche di Android, come Play Store, Chrome e molto altro ancora. Il futuro è alle porte, e porta i 4 colori tipici di Google!

Autore

Nessun commento

Lascia un commento