Nexus 4: LG lo ha dotato di un modulo LTE ma..

Siamo tutti consci che la nostra era risulta essere segnata da un meraviglioso progresso tecnologico che vede svilupparsi una veloce e radicale evoluzione di tutte le features Hi Tech che prima risultavano del tutto inesistenti o addirittura impensabili. Sono tantissimi i capolavori degni di nota che ci hanno aiutato a definire dei veri e propri step tra tecnologie diverse e sempre migliori, col fine medesimo di deliziare l’utente grazie ad adozioni del tutto nuove, sorprendenti e rivoluzionarie.

Un vero e proprie elenco genererebbe una nuova enciclopedia del sapere e forse non basterebbe il tempo per menzionare il tutto che già il mondo dell’Hi Tech ha scelto quale nuovo passo compiere verso un nuovo orizzonte ancor più ricco di novità. Tra le nuove chicche tecnologiche troviamo sicuramente l’adozione di tecnologie che portano ad una navigazione mobile sempre più fluida e veloce.

Questo nuovo step è stato garantito dalla nascita di reti 4G/LTE che però vede una lenta diffusione, specialmente nel nostro Bel Paese, dove riuscire a connettersi col 3G risulta essere già una grossa impresa. Comunque sia questa tecnologia esiste già e dotare i nuovi smartphone di un chip idea non risulta essere una cattiva idea.

E allora perché il nuovo prodotto firmato Google non ne vanta l’adozione? Come ben saprete, mi riferisco alla nuova pietra miliare della specie smartphone, il terminale nato dal matrimonio tra il leader mondiale dell’informatica Google e il colosso giapponese dell’Hi Tech LG.

Come annunciato dallo stesso Big G, il Nexus 4, ultimo smartphone appartenente all’elite Android più invidiata al mondo, non dovrebbe possedere tale chip, eppure oggi una scoperta di iFixit sta facendo il giro del mondo. Il nuovo Nexus è dotato di tale modulo LTE, nel dettaglio si tratta del chip Qualcomm WTR1605L, immortalato nello scatto, delineato da un contorno turchese.

Ma allora perché non utilizzarlo? Purtroppo risulta impossibile poiché viene a mancare un componente necessario, ovvero un amplificatore di potenza LTE. A questo proposito si è arrivati alla conclusione comune che il meraviglioso Nexus 4 altro non è che un gemello separato alla nascita dell’Optimus G, terminale che vanterà la tecnologia LTE e che toccherà il nostro mercato a partire dal prossimo anno.

Post precedente

F240K: nuovo terminale Quad Core FullHD firmato LG

Next Post

Google: tra poco anche Leader tra i gestori telefonici?

Articoli correlati