Ballmer critica Android: è un sistema operativo selvaggio

Per riuscire ad emergere non basta lanciare prodotti di qualità, ma c’è bisogno di sbaragliare e annientare la concorrenza. In caso contrario, si potrà al massimo trovare un proprio angolo, ma si continueranno a guardare le spalle dei nemici.

Per ora, la Nokia è posizionata in una posizione molto al di sotto rispetto all’iPhone e ai dispositivi che montano il sistema operativo Android. Steve Ballmer, però, vuole cercare di spingere il dispositivo che rappresenta “l’involucro” per il suo sistema operativo mobile: Windows Phone 8.

Il leader della Microsoft, è stato intervistato da Reid Hoffman e, inevitabilmente, si sono trovati a parlare dei principali avversari di Windows Phone. Che cosa ne pensa Ballmer di Android e iOS? Sicuramente le opinioni non sono positivi, anzi. La personalità a sparato a zero su entrambi sistemi operativi mobili, soprattutto sul robottino verde: “The ecosystem for Android is a little bit wild”, queste sono state le parole del CEO Microsoft verso l’universo verde. Addirittura ha accusato la piattaforma di essere anche molto inclina ai malware visto che c’è un controllo estremamente misero.

L’attenzione si focalizza anche su iOS, il sistema operativo mobile della Apple, che viene esattamente definito al contrario: “high priced and highly controlled”. La situazione è del tutto capovolta, Cupertino svolge un magistrale controllo, ma di conseguenza i prezzi sono estremamente alti. Per Steve Ballmer, dunque, Android ed iOS sono due estremi per quanto riguarda la sicurezza, ma le sue parole sembrano ritagliare appositamente uno spazio per il suo Windows Phone che andrebbe a posizionarsi proprio come la via di mezzo perfetta.

Ballmer ha più volte sottolineato che il loro tablet, il Surface, funziona a dovere e soprattutto è in grado di aiutare gli utenti anche “a lungo termine”, mentre il mini iPad può essere utilizzato solo per poco tempo. Non stiamo parlando di una questione di autonomia, ma di comodità e funzioni. Il surface, infatti, si propone come un piccolo computer super portatile, un quasi erede del netbook che ha avuto una vita abbastanza breve.

Il CEO dell’azienda di Redmon non perde l’occasione di sottolineare la comoda applicazione Mappe della Nokia che, dunque, permetterà a Windows Phone di non inciampare nella stessa situazione imbarazzante che ha coinvolto la Apple. ricordiamo che, proprio ultimamente la mela morsicata, ha dovuto superare un grandissimo flop: l’applicazione Mappe. Quest’ultima era piena zeppa di errori e Tim Cook ha sentito l’esigenza di scusarsi con i clienti che si sono affidati a questo programma. Il CEO di Cupertino ha consigliato di usare altri programmi.

Autore Zenit
Zenit

Nessun commento

Lascia un commento