Japan Display: presentato prototipo display 2.3″ con densità pixel 651ppi

Il progresso tecnologico artefice della nascite delle nuove ed entusiasmanti tecnologie che ci circondano in questo presente e nel prossimo futuro è lieto di presentarci, per mano di uno dei maggiori colossi del settore, una nuova tecnologia display doppiamente migliore di quella adottata dai migliori top di gamma al mondo.

L’evoluzione ha fatto si che i concentrati tecnologici che oggi portiamo con noi in tasca o valigetta, siano dotati di una tecnologia nettamente superiore ai precedenti standard ma che, presto sarà soppiantata da quella presentata negli ultimi congressi eretti in nome dell’Hi Tech.

Il focus su cui ci soffermiamo oggi è quello legato alla tecnologia display adottabile in un non lontano futuro. A presentarcela è il colosso dell’Hi Tech Japan Display, la joint venture che accomuna Toshiba, Hitachi e Sony. Nel suo nuovo evento è stato lieto di presentare per 3 display prototipi dotati di una caratteristica senza precedenti: una risoluzione mai pensata fino ad ora!

Se i canoni visti fin ora prevedevano una super risoluzione HD con una densità pixel di circa 300ppi, Japan Display è lieta di raddoppiare toccando per la prima volta una stupefacente risoluzione 1280×800 in un display di appena 2.3” di diagonale.

Se la matematica non è un’opinione, tale display sarà caratterizzato da una densità di pixel maggiore più del doppio di quella adottata dai migliori terminali al mondo, toccando quota 651ppi!

Ecco come viene presentato tale prototipo da mamma Japan Display:

Si dice che la risoluzione percepibile dell’occhio umano sia di circa 300ppi. Un display 5 pollici full HD ha una risoluzione maggiore, potrebbe dunque essere vicino al limite dell’occhio umano. A questi livelli la sensibilità diventa rilevante. Per esempio, gli oggetti tridimensionali appaiono estremamente più chiari. Pensiamo che, se forniamo i display di una risoluzione più alta, le immagini siano sempre più realistiche.

Adesso la curiosità porta ad una domanda: quale sarà mai l’applicazione per un display di tale portata e di dimensioni così ridotte? A tale domanda purtroppo ancora non esiste alcuna risposta, poiché una diagonale di 2.3” risulterebbe troppo piccola per uno smartphone e troppo grande per un orologio smart.

Nel frattempo che pensiamo ad un’ipotetica applicazione, vi lascio con il primo video dimostrativo di una tecnologia indubbiamente senza precedenti:

Autore

Nessun commento

Lascia un commento