Ice Cream Sandwich 4.04 approda sull’HTC Desire S

In data odierna, ci è giunta la notizia che il Desire S di casa HTC si è aggiornato ad Ice Cream Sandwich 4.0.4, coloro che dispongono di un HTC Desire S versione 3.6, potranno aggiornare ad ICS a partire da oggi.

ICS porta sull’HTC Desire S maggiore fluidità, velocità, potenza e stabilità, per installare l’aggiornamento, non vi resta che seguire la guida che vi riportiamo di seguito con la premessa che questo update elimina i permessi di root e che noi di androidplanet non ci assumiamo nessuna responsabilità in caso di danni.

  • Scarica il pacchetto sul vostro computer.
  • Collegare il telefono al computer via USB
  • Copiare l’aggiornamento nella memoria del telefono
  • Scollegare il telefono dal PC
  • Entrare in modalità di recupero tenendo premuti i tasti Volume Su + Volume Giu + Tasto di accensione fino al momento riavvio del telefono
  • Selezionare Install Zip da Sd Card
  • Scegliere il file compresso scaricato precedentemente
  • Al termine del processo, tornate alla schermata principale
  • Eseguite il wipe dei dati e della cache
  • Riavviate il telefono

Congratulazione avete installato il firmware ICS 4.04 sul vostro HTC Desire S. Ora non vi resta che personalizzare il firmware come avete fatto con quello precedente installando nuovamente tutte le applicazioni, cambiando i settaggi, abilitando i permessi di root e cosi via dicendo.

Non avendo un HTC Desire S non ho modo di testare il nuovo firmware, se avete tale smartphone ed avete installato il nuovo ICS, vi invitiamo a rilasciare un commento con le vostre considerazioni personali, descrivendo i pro e i contro di ICS 4.0.4 e le differenze rispetto al firmware pre-installato di default.

Inutile dire che per qualsiasi dubbio, aiuto, chiarimento, consiglio o altro siamo a vostra completa disposizione!

Vi ricordiamo che nel corso del 2012, anche altri modelli di HTC ed altri produttori subiranno l’aggiornamento ad ICS in vista del lancio di Jelly Belly!

Post precedente

Il Samsung Galaxy SIII esplode!

Next Post

Google : “Parola agli sviluppatori!”

Articoli correlati