Swype la tastiera per Android che impara dall’utente

Android si trova aggiornata la tastiera virtuale Swype, grazie all’introduzione di sofisticate tecnologie simili a quelle che si celano dietro al riconoscimento vocale. Il merito di questo aggiornamento è da accreditarsi a Nuance Communications che ha realizzato una tastiera in grado di imparare il vocabolario e le sue abitudini.

Nuance Communications ha infatti sviluppato la tastiera virtuale a partire dalle tecnologie originariamente prodotta da Tegic ma in aggiunta a queste ha ampliato le sue capacità di predizione al di là delle semplici parole. Tutto questo significa che analizzando le parole che vengono prima o dopo la digitazione adesso Swype è in grado di inserire la parola giusta nel contesto. Ma l’intelligenza applicata a questa piattaforma va addirittura oltre la struttura del linguaggio comune infatti in seguito gli aggiornamenti introdotti da Nuance Communications la tastiera Swype sarebbe in grado di adattarsi e personalizzarsi in base all’utente che la usa ed alle sue esigenze, arrivando ad imparare a prevedere frasi e raggruppamenti di parole più frequenti. Con i dovuti permessi Swype sarebbe anche in grado di studiare attraverso le email, i messaggi SMS e gli aggiornamenti di stato pubblicati su Facebook e Twitter, alla ricerca di nuove parole da aggiungere al dizionario personale del telefono.

Grazie a questo nuovo aggiornamento, che arriva subito dopo l’integrazione con la tecnologia di dettatura vocale Dragon, Swype colma il divario tra i metodi di input vocali e tattili. A tutto questo c’è da aggiungere che Swype offre il supporto a 55 lingue, sia scritte che parlate, oltre ad offrire un terzo sistema di inserimento del testo, ovvero scrivendo le parole con le dita queste si trasformano in testo.

Purtroppo, ancora oggi, Swype non riconosce ancora tutti i device e proprio per questo non sarà preinstallata su tutti i dispositivi, compresi i diversi modelli Samsung e HTC di nuova generazione. Gli utenti possono però ugualmente scaricare e iniziare a usare la versione beta del prodotto.

Post precedente

L’ Optimus 4X HD approda in Italia

Next Post

Quick Voice : L’assistente vocale di casa LG!

Articoli correlati