Apple contro il Samsung Galaxy SIII

Apple ha dichiarato guerra a Samsung ed ha deciso di impedire alla famosa azienda sud coreana di vendere altri smartphone Samsung Galaxy SIII per via della presenza di S-Voice che secondo quanto afferma Apple è spudoratamente copiato dal Siri dell’iPhone 4S.

Nonostante Samsung abbia seguito alla lettera delle istruzioni ben precise per produrre il Galaxy SIII senza provocare l’ira di Apple, non è bastato, l’introduzione di Svoice ha portato Apple a denunciare la nota azienda. Il nuovo assistente vocale di Samsung, viola il brevetto di ricerca unificato registrato da Apple per Siri.

Apple ha accusato Samsung di aver sfruttato l’algoritmo di ricerca e di riconoscimento dei comandi vocali per la realizzazione di S-Voice, il clone di Siri per Android. Attualmente Apple è ancora in battaglia sia con Samsung che HTC e Motorola per la violazione di numerosi brevetti tra cui quello del data  tapping.

Apple dopo questo affronto da parte di Samsung, ha deciso di richiedere il blocco delle vendite del Galaxy SIII, ma il giudice non ha concesso ad Apple la soddisfazione di mettere i bastoni tra le ruote a Samsung, c’è anche da dire che Apple aveva intenzione di bloccare il futuro Galaxy SIII già prima dell’invenzione di Siri il che potrebbe farci sospettare che Apple abbia paura del nuovo smartphone di casa Samsung. Ormai siamo abituati al confronto che c’è tra Apple e Samsung, sono anni che i due colossi si danno battaglia, diciamo che Samsung più che dichiarare guerra si difende visto che Apple ha iniziato questa lunga guerra.

Da una parte Apple è esagerata perchè ad ogni minimo sospetto scatta la denuncia, ma dall’altra parte, questa volta Samsung se le cercata come si vuol dire. Come finirà questa lunga battaglia? Per ora il  giudice non ha concesso ad Apple quanto richiesto, ma le cose potrebbero cambiare in futuro.

 

 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento