Chrome: La modalità incognito non è poi così anonima, Google corre ai ripari

Avete mai usato la modalità incognito di Google Chrome? La suddetta modalità è pensata per navigare in sicurezza impedendo ai siti di memorizzare i vostri dati personali, la cronologia di ricerca, i vostri interessi e così’ via dicendo. Chi usa la modalità incognito di Chrome pensa di essere al sicuro, ma in realtà non è proprio così.

Google avvisa gli utenti nella nuova versione della modalità Incognito

Google è stata multata di 5 miliardi di dollari negli Stati Uniti dopo che è emerso che la modalità in realtà permette ancora ai siti web di raccogliere informazioni personali. La società ha annunciato importanti cambiamenti in arrivo per il suo browser.

Si parte proprio dalla Modalità Incognito, la quale nell’ultima versione di Canary ha visto l’implementazione di un nuovo design. La nuova versione avvisa l’utente su Cosa fa e Cosa non fa la modalità Incognito, lasciando tutto il resto invariato. La seconda novità invece riguarda una funzionalità implementata in Android 12, ossia la possibilità di catturare screenshot dell’intera pagina.

In questo modo anche chi non ha Android 12 potrà farlo, tuttavia non potrete acquisire schermate a pagina intera di tutti i Siti Web ma solo sui siti AMP o pagine con più regioni scorrevoli. Per ora potrebbe trattarsi di una semplice limitazione, dunque non resta che attendere le future versioni. Come anticipato entrambe le novità sono per ora disponibili solo per coloro che utilizzano Chrome Canary, ma prossimamente arriveranno anche nel Chrome classico.

Post precedente

CUBOT annuncia il nuovo rugged phone KingKong 7

Next Post

Teclast annuncia il nuovo Tablet Android T40 Plus

Articoli correlati