Google annuncia un cambio di policy per le app del Play Store

Sul Play Store capita spesso di imbattersi in app ingannevoli, non ci stiamo riferendo alle app malevoli ma ad applicazioni che ingannano gli utenti con un nome o immagine che non hanno nulla a che vedere con il reale contenuto, Googleha deciso di mettere un freno alla cosa mediante delle nuove policy.

Ecco in che modo le app potranno essere approvate sul Play Store

A partire da oggi gli sviluppatori di app per vedere la loro creazione approvata per la vendita o rilascio gratuito sul Play Store dovranno assicurasi che:

  • Il nome dell’app sia di massimo 30 caratteri e non includa intere parole in maiuscolo
  • Il nome dell’app non deve presentare parole come #1 o promozioni come free, no ads o sale
  • L’icona dell’app non deve riportare alcuna dicitura riferita a eventuali promozioni
  • L’icona dell’app non deve avere elementi grafici che possano risultare incomprensibili da parte dell’utenza
  • L’icona dell’app o il nome delle stessa non deve avere emoticons

In questo modo Google limiterebbe la pubblicazione di applicazioni ingannevoli come quelle in cui è riportato NO ADS ma poi per non visualizzare i banner pubblicitari bisogna pagare una piccola quota.

Chiaramente questo è un’esempio per farvi capire il modo in cui Google desidera rendere il Play Store un luogo migliore dove scaricare e installare app veritiere. Non è dato da sapere se le app già pubblicate dovranno essere revisionate oppure no.

Post precedente

Multe salate se i bambini che usano lo smartphone oltre il dovuto?

Next Post

Huawei presenta la nuova versione di Huawei Assistant

Articoli correlati