App alternative per Facebook? Il social network non ci sta e le chiude

Per ogni app ufficiale esiste almeno una valida alternativa, come nel caso di Facebook. Fino ad oggi era possibile utilizzare app quali Swipe e Simple Social per accedere al Social Network usufruendo di funzionalità aggiuntive.

A quanto pare a Facebook non è andato a genio la cosa, al punto che ha deciso di bloccare le app menzionate, obbligando gli autori a chiudere la baracca come si soul dire. A seguire vi riportiamo i dettagli.

Facebook blocca le app alternative

L’autore di Swipe ha affermato:

Ho ricevuto una lettera di cessazione e sospensione da parte di alcuni avvocati di Facebook Inc. I miei account social Facebook e Instagram sono stati disabilitati in modo permanente, mi hanno tagliato fuori dai tanti ricordi accumulati nel corso degli anni.

Lo sviluppatore di Simple Social invece ha affermato che la chiusura della sua applicazione risiede nel fatto che utilizzava un CSS modificato per nascondere post sponsorizzati e accesso ai dati pubblici di Facebook.

E’ severamente proibito sviluppare ed utilizzare app non ufficiali di Facebook, proprio come accade con WhatsApp, si rischia di perdere il proprio account con tutti i ricordi ad esso associati, quali foto, video, post, commenti e cosi via dicendo.

Anche per una questione di sicurezza, è sempre consigliabile affidarsi ad app, siti e servizi ufficiali.

Post precedente

Come bloccare la pubblicità su Android senza ROOT

Next Post

I migliori casinò online AAMS per mobile Android

Articoli correlati