Facebook: Le app malevoli che rubano le credenziali di accesso al Social Network

Dopo il malware FakeSpy, vogliamo parlarvi di una lista di applicazioni, prontamente rimosse dal Play Store ma naturalmente presenti in rete tramite siti che permettono il download di APK, in grado di rubare le credenziali di accesso a Facebook.

Attenti a queste App se ci tenete al vostro account Facebook

E’ risaputo oramai da tempo che il Play Store è un luogo tutt’altro che sicuro dove scaricare applicazioni, tuttavia resta la migliore soluzione. Ogni giorno vengono pubblicate numerose applicazioni di vario tipo, alcune ufficiali altre meno, ed è proprio quest’ultime quelle alle quali dovete prestare maggiormente attenzione.

Spesso capita che uno sviluppatore disonesto realizzi un’app che apparentemente funziona e fa ciò per cui è stata concepita, ma che in realtà celi un secondo e losco fine, in questo caso quello di appropriarsi del vostro Account Facebook. Vi è mai capitato di lanciare un’app che vi richiede l’accesso con Facebook?

Le app che vi riportiamo a seguire sfruttano una falsa pagina di Login Facebook per poter appropriarsi dell’user e password della vittima. Ovviamente qualora disponiate dell’autenticazione a due fattori attiva su Facebook, siete al sicuro, in quanto viene richiesto un codice per l’accesso inviato via SMS, email o tramite l’apposita applicazione.

A seguire la lista delle app incriminate:

  • Super Wallpapers Flashlight
  • Padenatef
  • Wallpaper Level
  • Contour level wallpaper
  • Iplayer & iwallpaper
  • Video maker
  • Color Wallpapers
  • Pedometer
  • Powerful Flashlight
  • Super Bright Flashlight
  • Super Flashlight
  • Solitaire
  • Accurate scanning of QR code
  • Classic card game
  • Junk file cleaning
  • Synthetic Z
  • File Manager
  • Composite Z
  • Screenshot capture
  • Daily Horoscope Wallpapers
  • Wuxia Reader
  • Plus Weather
  • Anime Live Wallpaper
  • iHealth step counter
  • Com.tyapp.fiction

Tuttavia il nostro consiglio è sempre di diffidare dall’uso di Login Google, Facebook, Twitter e cosi via dicendo in app di dubbia provenienza.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento