Google rimuove dal Play Store l’app razzista che disinstalla le applicazioni cinesi

Un’applicazione può essere razzista? A quanto pare si. Fino a pochi giorni fa era presente nel Play Store un’app chiamata Remove China Apps, il cui nome svela tutto.

La suddetta app aveva il compito di individuare e disinstallare tutte le applicazioni prodotte da team cinesi presenti nello smartphone. Inutile dire che Google non ha esitato a rimuoverla dallo store.

Rimossa dal Play Store l’app razzista

Per quanto ironico sia, l’app in questione aveva un successo incredibile, al punto che ha raggiunto in India ben 5 milioni di download. Il compito era quello di scansionare lo smartphone e indicare all’utente le applicazioni cinesi.

Stando al regolamento di Google, nessuna applicazione può invogliare l’utente a rimuoverne altre, sviluppate da terze parti naturalmente. In India il guru dello Yoga “Baba Ramdev” mostrava il funzionamento della suddetta applicazione.

Inutile dire che i rapporti tra India e Cina non sono dei migliori, per tanto un atteggiamento simile ha suscitato l’ira di qualcuno che ha prontamente segnalato la cosa Google, la quale dopo aver analizzato il contenuto ha rimosso l’app dallo store.

Ovviamente ciò non significa che non possa essere sempre scaricata e installata per sorgenti di terze parti, tuttavia assicuratevi che non si tratti di un malware, virus o una qualsiasi altra minaccia che oltre a cancellare le app cinesi, formatta il vostro intero smartphone.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento