Skype sfida ZOOM con Meet Now: Videochiamate senza account

Il Coronavirus ha costretto alla quarantena, di conseguenza istituzioni scolastiche, chiese, aziende ed altre attività si affidano ad un’applicazione chiamata Zoom per le video chiamate o meeting che dir si voglia.

Zoom ha fatto letteralmente il boom in quest’ultimo periodo, tuttavia è afflitta da seri problemi legati alla sicurezza. Esistono numerose alternative e tra queste vi è Meet Now, il nuovo servizio di Skype, il quale è accessibile direttamente dal web e non richiede la creazione di account.

Skype con Meet Now vuole indubbiamente guadagnare terreno nei confronti di Zoom e non c’è modo migliore che farlo permettendo a tutti di utilizzare il proprio servizio gratuitamente e in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo, senza registrarsi.

Avete letto bene, basta cliccare sul link per avviare le video chiamate, senza creare un account.

Come funziona Skype Meet Now

Skype Meet Now è molto semplice da utilizzare ma sopratutto immediato per le videochiamate, ma quale è la sua particolarità? Basta avere un dispositivo con un browser e ovviamente una buona connessione internet per utilizzarlo.

Prima di tutto effettuate l’accesso alla pagina web e cliccate su Crea una riunione gratuita, dopo di che attendete qualche secondo e una volta stabilita la connessione vi verrà restituito un link, da condividere liberamente con i colleghi di lavoro, amici o parenti, quindi cliccate su Condividi invito e poi su Avvia chiamata. 

Se siete stati invitati vi basterà cliccare sul link per entrare. Il servizio ha le stesse funzionalità di Skype, permette di salvare e riascoltare le chiamate in seguito, sfocare lo sfondo prima dell’inizio della riunione, condividere lo schermo e molto altro ancora. 

Come scaricare Skype Meet Now? Naturalmente è utilizzabile anche con una comoda applicazione oltre che via Web, potete scaricare e installare il programma su PC o l’applicazione su smartphone.

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento