Prendi la patente con QUIZZO

Avete deciso di prendere la patente? Allora QUIZZO è l’app che fa al caso vostro. Un tempo quando ci si recava per prendere la patente, generalmente si era costretti ad acquistare un librone pieno di esercizi da fare a matita, oggi è possibile portare sempre con se teoria ed esercizi attraverso il proprio smartphone o tablet con l’app QUIZZO.

App-1024x1024

La patente con QUIZZO

Quizzo non solo vi permetterà di studiare la teoria del codice stradale o esercitarvi su quelle domande tanto ardue da comprendere, ma anche simulare prove d’esame con tanto di cronometro e di rivedere i vostri errori in tempo reale. Con una sola app e con il vostro dispositivo mobile, potete allenarvi tutto il tempo che volete senza essere costretti a dover cancellare le risposte fornite in precedenza per poter ripetere l’esercizio, come avveniva con i libri.

Caratteristiche dell’applicazione

  • App accessibile in qualsiasi momento in quanto non necessità di una connessione Internet
  • Disponibile GRATIS sia per iOS che Android
  • Disponibili oltre 7000 domande per patenti A e B
  • Simulazione degli esami con 40 domande e 30 minuti a disposizione
  • Verifica dei risultati ottenuti e controllo degli errori
  • Possibilità di tenere sotto controllo le proprie statistiche e verificare eventuali miglioramenti
  • Condivisione dei propri risultati con i social network per un confronto con gli amici




All’avvio potete decidere se cimentarvi nelle esercitazioni classiche con domande e risposte multipla o se affrontare prove d’esame, nel caso in cui vi sentiate pronti per sostenerla con tanto di cronometro attivo. La particolarità di QUIZZO risiede nella possibilità di ripetere più e più volte esami e test e di condividere il tutto con gli amici, sostituendosi definitivamente ai vecchi metodi. Ritenetevi fortunati perchè grazie alla tecnologia l’utilizzo del librone e della matita è solo un brutto ricordo.

Scarica Quizzo GRATIS su ANDROID o iOS

Post precedente

UMi Touch: 7 motivi per preferirlo alla concorrenza

Next Post

Android N disponibile: Come installarlo sui Google Nexus

Articoli correlati