Microsoft Office: possibile rilascio per Android il prossimo autunno

Microsoft si dice pronta a rilasciare  la suite Office per tablet Android nel corso prossimo autunno. Sono questi gli ultimi rumor trapelati da una fonte affidabile e pubblicati da Boy Genius Report (BGR). La data del rilascio dovrebbe coincidere con il periodo durante il quale l’azienda di Redmond debutterà con il lancio del suo nuovo sistema operativo Windows 8 nonché la suite business Office 15.

La fonte contattata da BGR afferma di aver visto Office in esecuzione su tablet Android e iPad. Microsoft, dal canto suo, non ha commentato le nuove indiscrezioni, né affermandole ma neppure smentendole. Sta di fatto che rendere fruibile il suo software più pregiato agli utenti Android risulterebbe essere un’ottima strategia di mercato, sia per estendere la portata di un proprio software particolarmente conosciuto e utilizzato da molti utenti in ambito desktop e di computer portatili e sia per tentare di imporre le leggi di Office anche sui dispositivi di nuova generazione.

Entro la fine dell’anno, quindi, l’azienda lancerà il nuovo sistema operativo per computer desktop e portatili Windows 8, il nuovo sistema operativo per dispositivi portatili, quali smartphone, Windows Phone 8 e la nuova suite di produttività Office 15. Con la nuova versione della suite business, Microsoft cercherà di far breccia ed entrare nel settore dei tablet, in cui fino ad ora ha avuto una presenza alquanto irrilevante.

Rendere disponibile la suite di produttività Office anche per gli utenti Android consentirà un aumento del market share sul lato software e la realizzazione di una piattaforma unica e indipendente dal sistema operativo Microsoft, integrando in questo modo anche la fruizione di ulteriori prodotti e applicazioni caratteristici della casa quali le Office Web Apps e SkyDrive. Una scelta di apertura del genere sarebbe certamente un’ottima strategia di mercato per espandersi anche in settori nei quali, fino ad oggi, non si era spinta ad esplorare. Il tutto anche a vantaggio di un utenza che, abituata all’utilizzo del pacchetto Office dell’azienda di Redmond, troverebbe di certo lieto il poter utilizzare un software familiare anche in ambiti più portabili.

Autore

Nessun commento

Lascia un commento