Google Play Libri approda in ITALIA

E’ con immenso piacere che vi comunichiamo che è disponibile ufficialmente anche in Italia il servizio Google Libri, un applicazione gratuita che permette la lettura sul proprio dispositivo android di libri di vecchia e nuova generazione.

In occasione del lancio di Google Libri, il noto colosso ha aggiornato sia la versione desktop che mobile del Play Store rendendolo più veloce e ordinato. Attraverso l’applicazione Google Play Libri, è possibile creare una libreria personale che racchiude tutti i libri  digitali scaricati gratuitamente o acquistati.

Google Libri vanta di numerosi titoli sia a pagamento che gratuiti. Il costo dei libri va da 0.80€ ad un massimo di 14 euro. Prima di procedere con l’acquisto è possibile consultare un anteprima del libro in questione,comodo non trovate? Il Play Store per l’occasione è stato suddiviso in due parti, una racchiude le applicazioni che siano giochi, utility e cosi via dicendo, l’altra invece solo i libri.

Una volta lanciato il Play Store, andate su Libri per accedere alla parte dello Store dove troverete numerosi libri suddivisi per categoria, vi sono libri gratuiti, a pagamento, i più gettonati, i nuovi arrivati e cosi via dicendo. E’ possibile consultare i libri sia online con una connessione internet wifi o 3g o scaricandoli sul proprio smartphone. I libri verranno catalogati in 3d all’interno dell’applicazione, basterà toccare la copertina per aprirli e iniziare a leggerli.

In qualsiasi momento è possibile accedere ad una certa pagina scorrendo una barra di navigazione in basso, in alternativa è possibile sfogliare il libro con l’effetto sfoglia. Un applicazione che vi invitiamo ad installare sopratutto se siete appassionati di letteratura. Tra i libri gratuiti troverete il Decamerone, la Divina Commedia, la Gerusalemme liberata e molti altri classici che hanno fatto la storia.

Cosa aspettate? La lettura attende voi, avviate il Play store e scaricate Google libri!

 

 

 

Autore Shinobi SEO WEB
Shinobi SEO WEB

Appassionato di Videogiochi, Tecnologia e Intrattenimento. Ritiene che il sapere appartenga a tutti e debba essere condiviso liberamente.  Seguimi su Facebook, Twitter, LudomediaInstagram

Nessun commento

Lascia un commento